Probability Plc, un’azienda inglese di mobile gaming con più di cinque anni di esperienza alle spalle nell’industria del gioco mobile, ha recentemente fatto domanda per una licenza per offrire servizi  di poker online nello stato americano del Nevada, sebbene i dirigenti dell’azienda abbiano dichiarato di non sentirsi particolarmente sicuri che la domanda possa andare a buon fine.

Il direttore generale di Probability, Charles Cohen, ha ammesso che “la difficoltà di ottenere una licenza in località come il Nevada comporta barriere notevoli per le aziende più piccole che provano a entrare nel mercato americano dall’estero, il che dovrebbe favorire aziende più grandi e già affermate come Probabiliy”.

Le autorità del Nevada hanno riservato le licenze per il poker ai casinò tradizionali esistenti che operano già sul territorio, ma anche le aziende che si occupano di tecnologie relative al gioco d’azzardo hanno la possibilità di fare domanda. Sembra che Probability abbia già iniziato a negoziare potenziali accordi con aziende americane.

Probability serve circa un milione di utenti in tutto il Regno Unito, e offre un’ampia gamma di giochi da casinò come il bingo e le slot machine, accessibili da più di 8.000 dispositivi mobili diversi, dai vecchi Nokia usciti a metà degli anni ’90 ai nuovissimi iPad e iPhone.

Sebbene i dirigenti Probability siano stati modesti riguardo alle loro possibiltà di ottenere una licenza per il poker online in Nevada, l’esperienza dell’azienda nel campo del gioco online mobile farà sicuramente gola a diversi operatori americani che operano nello stato, specialmente considerando l’inarrestabile crescita di popolarità che ha caratterizzato il gioco mobile nel corso degli ultimi anni. Molti addetti ai lavori pensano addirittura che il gioco mobile rappresenti il vero futuro del gaming online. Se così fosse, Probability non dovrebbe avere problemi a trovare partner oltreoceano.