I vincitori dell’undicesima edizione degli European Poker Awards sono stati proclamati la settimana scorsa a Parigi, nel corso di una cerimonia di premiazione di gran classe. Fra i molti premiati figurano due membri del team di professionisti di PokerStars: Bertrand Grospellier e Pius Heinz.

Il campione francese Bertrand “ElkY” Grospellier si è aggiudicato il titolo di Migliore Personalità del mondo del poker 2011. ElkY ha infatti contribuito a rendere la stagione del gambling 2011 assolutamente indimenticabile, grazie alle sue imprese da record: ha sfiorato i 2,3 milioni di dollari di vincite nei molti tornei dal vivo a cui ha partecipato, fra cui il suo terzo braccialetto alle World Series of Poker. Ma le sue gesta non si sono limitate al tavolo da poker: ElkY ha pubblicato il suo primo libro, dal titolo The Raiser’s Edge (disponibile per il momento solo in inglese e in francese), e ha preso parte a un incontro di kick boxing contro il suo amico Lex Veldhuis.

Come da pronostico, il premio per la Migliore Performance in un Torneo è andato al tedesco Pius Heinz, che è entrato nella storia come primo giocatore europeo ad essere incoronato re del Main Event delle World Series of Poker a Las Vegas, portandosi a casa 8,7 milioni di dollari. Niente male per un giorno di lavoro.

Il giocatore finlandese Ilari Sahamies si è aggiudicato il premio come Migliore Giocatore Online dell’anno, grazie alla sua prima posizione nella classifica dei giocatori online di PokerStars (quasi 2,2 milioni di dollari di vincite in un anno).

L’inglese Sam Trickett ha vinto come Miglior Giocatore dell’anno, grazie ai 4 milioni e mezzo di dollari racimolati durante il 2011 nel corso dei tornei dal vivo ai quali ha partecipato. Alcuni degli altri premi assegnati sono andati alla russa Natalia Nikitina (Migliore Giocatrice Europea), Jesse May (Premio alla Carriera), Warren Lush (Miglior Addetto ai Lavori) e alla tappa delle World Series of Poker di Cannes come Miglior Evento dell’anno.