La maggior parte delle slot machines al giorno d’oggi sono governate da un chip, il che significa che, proprio come il vostro amato computer o il vostro telefono di ultima generazione, sono destinate prima o poi a manifestare difetti o malfunzionamenti. Ed è esattamente quello che è successo a Behar Merlaku, che per un seppur breve periodo ha pensato di aver vinto un incredibile jackpot da 57 milioni di dollari (43,7 milioni di euro), solo per scoprire poco dopo che non era così. A quanto pare un errore nel software della slot alla quale stava giocando ha segnalato erroneamente la maxi vincita, sebbene non fossero stati soddisfatti i requisiti per ottenerla.

Merlaku, ventiseienne di nazionalità svizzera, stava giocando a una slot machine in un piccolo casinò di Bregenz, in Austria, quando la macchina ha improvvisamente iniziato ad emettere suoni e luci, mostrando al giocatore la scritta sul display “Hai vinto 57.000.000$! Congratulazioni!!!”

Tuttavia, dopo un’analisi più attenta da parte del personale del casinò, è stato verificato che Merlaku aveva ottenuto solo 4 dei 5 simboli richiesti perché il jackpot venisse sbloccato. Il giocatore ne è stato informato, e inutile dire che non ne è stato affatto contento. Per cercare di calmarlo, il direttore del casinò gli ha offerto una cena gratuita del valore di 100$, ma Merlaku non era certo in vena di sedersi a tavola: ha invece chiamato il suo avvocato e ha deciso di fare causa al casinò per avere la vincita che a suo modo di vedere le cose gli spetta di diritto.

Si tratta del risarcimento più imponente mai richiesto in una causa di questo genere, e ha attirato l’attenzione di casinò e operatori di gioco da tutto il mondo. L’avvocato di Merlaku ha impostato la causa su una presunta irregolarità dell’operazione in base alla legge austriaca, e sul fatto che ricevere notizia di tale vincita dalla macchina sia abbastanza da considerarla valida. Lo svizzero non ha nessuna intenzione di rinunciare. Siete d’accordo con lui?