Le tasse raccolte dai 6 operatori con regolare licenza sono salite a 1,77 miliardi di dollari negli ultimi 9 mesi secondo le statistiche del ministro delle finanze di Macao. Il fatturato proveniente dalle case di gioco è salito del 13,4% nell’anno in corso. I casinò hanno investito pesantemente a Macao dopo l’apertura del mercato ad operatori stranieri ormai 5 anni fa.

Il numero di visitatori è salito del 14% durante la giornata commemorativa cinese del 7 ottobre scorso. Wynn Macau resort ha raccolto 900 milioni di dollari in chips nei primi 13 giorni dall’apertura. Macao potrà un giorno superare anche Las Vegas come il più importante centro di scommesse in termini di fatturato. Pensate che fino nei primi 6 mesi del 2006 le tasse raccolte corrispondono a quelle di tutto il 2002 – 3.1 milioni di dollari.

Las Vegas invece ha raccolto nello stesso periodo 3.3 milioni di dollari, Macao si avvicina.