Iowa Congressman Jim Leach ha la ferma intenzione di far chiudere il gambling online limitando le transazioni online. La prossima settimana il senato americano dovrebbe riunirsi per approvare o meno le restrizioni sull’online gambling.

Ci sono diversi gruppi contro il ban:

“Ricordatevi il numero di giocatori di poker online: 23 milioni. Se il congresso ascoltasse anche solo la metà di essi sono sicuro che cambierebbe opinione”

“Sono nervoso perche se la legge passasse dovrei trovarmi un lavoro che non abbia a che fare con il poker oppure viaggiare per giocare tornei dal vivo”

Leach d’altro canto é in visita ad un Campus americano e parla dei pericoli dell’online gambling addiction (gioco compulsivo). Leach vuole bloccare i trasferimenti da carte di credito e banche per giocare online rendendoli illegali “bloccando i trasferimenti giocare online sarebbe virtualmente impossibile, possiamo implementare queste tecniche attraverso gli istituti finanziari”.

Nonostante le dichiarazioni di Leach è notizia di ieri che 5000 banche non sono pronte per un’eventuale ban del gambling. La nostra domanda é: Non sarebbe molto più facile dare licenze, regolare e tassare le aziende che offrono servizi legati al gambling?