Il poker crazy pineapple è una variante del poker a tre carte che non viene giocata molto spesso. Accomuna il draw poker con l’holdem, e lo fa in modo molto divertente. La differenza principale è che i gicoatori ottengono tre carte e on due come nel texas holdem. Se volete saperne di più riguardo questa variante leggere il libro di poker grautito. Nel pineapple poker, ogni giocatore riceve tre carte coperte. Queste sono dette carte private. Nel primo turno di scommesse il mazziere scoprirà tre carte comuni. Durante il secondo turno di scommesse tutti i giocatori devono scartare una delle proprie carte private ovviamente quella meno buona per la combinazione in tavola di flop. Pensi di aver capito? Mettiti alla prova gratis! Il mazziere provvederà allora a voltare ancora una carta comune e ci sarà un giro di scommesse.

Il terzo turno di scommesse richiede che il mazziere volti l’ultima carta comune. Durante il turno finale di scommesse ha luogo lo showdown. Nello showdown del crazy pineapple poker i giocatori possono usare una delle seguenti combinazioni: entrambe le carte private e tre carte comuni delle cinque. Una delle carte private e quattro delle carte comuni. Tutte le cinque carte comuni sul tavolo La struttura delle scommesse è composto da 4 turni, ogni scommessa o rilancio nei primi due turni prima del flop e dopo il flop e lo scarto è limitato al valore minimo previsto per il tavolo. Le scommesse e i rilanci dopo turn e river devono essere pari al limite massimo previsto dal tavolo.

Esite il cap, che è il terzo rilancio, in questo caso non si può rilanciare ulteriormente, ma solamente passare o coprire la puntata. Il poker a tre carte è dato da due giochi in uno. Il giocatore può scommettere su uno dei due giochi o su entrambe e per importi diversi. Entrambe i giochi sono basati su mani consistenti in tre carte. Prima di proseguire ecco i tipi di mani possibili, il numero di combinazioni in ciascuna mano e la probabilità di formare tali mani. Si noti che è più difficile fare scala che colore. Si tratta di un gioco semplice, in cui ricevi tre carte che vengono pagate a seconda del loro valore. La mano del banchiere è immateriale. Non si hanno rialzi e scarti, infatti non è richiesta alcuna abilità.

Il gioco comincia con una scommessa o ante. Dopo che il giocatore vede le sue tre carte, può rialzare piazzando lo stesso importo e così giocare oppure passare e così perdere l’ante. Se il giocatore passa perde anche la scommessa pair plus in caso sia stata fatta. Comunque ciò non dovrebbe costituire un sacrificio, dato una volta effettuata una scommessa pair plus, il giocatore non dovrebbe passare. Provate la variante di poker a tre carte e vedrete che vi divertirete tantissimo. Non ci sono molte regole difficili da imparare, quindi iniziate subito e ve la spasserete un mondo.