Uno dei mercati più caldi del momento per quanto riguarda poker e casinò online è sicuramente la Cina. Se questo trend dovesse continuare la paura per il fatturato perso da un eventuale blocco del gambling in USA verrebbe dimenticata velocemente.

Il mercato più grande dell’Online Gambling è senza dubbio gli Stati Uniti. Gli eventi dei mesi scorsi ci fanno pensare che il governo americano si stia muovendo per un ban (blocco) completo del gioco online. Dall’altra parte gli operatori coinvolti vogliono fare in modo che l’industria continui a crescere.

Se, come abbiamo letto ieri, la Corea del Sud sta cercando di chiudere le porte al gambling online, la Cina sta invece considerando di legalizzare il gioco attraverso delle licenze per gestire le operazioni da Macao. Il governo ha degli interessi significativi nel legalizzare il mercato come ad esempio il 40% del fatturato. Tong, direttore esecutivo di Pacific Net, ha dichiarato che ciò garantirenne al governo cinese un massiccio flusso di entrate.

L’azienda di Tong, come altre, sta sviluppando le operazioni in Cina, sperando di approfittare della situazione. Se il Regno Unito è il punto di riferimento per il gioco online in Europa, la Cina potrebbe presto diventare il mercato più grande al mondo.