Al contrario di molte altre aziende nel settore, Cryptologic ha avuto degli ottimi risultati nel terzo trimestre del 2006. Va ricordato però che queste cifre si riferiscono al periodo precedente il passaggio della UIGEA in USA(Unlawful Internet Gambling Enforcement Act).

Dopo il passaggio della legge anti-gambling americana la software house Cryptologic ha perso diversi casinò e poker room che utilizzavano il software oltre a Betfair che ha deciso di muoversi diversamente. L’azienda, a differenza di altre, aveva però previsto l’eventuale passaggio della legge in USA ed ha investito pesantemente in altri mercati come Europe ed Asia.

Da ricordare inoltre l’accordo raggiunto con Playboy che utilizzerà il software Cryptologic per il casinò online.

“Cryptologic continuerà ad investire in nuovi mercati per accrescere il suo business, quindi gli investitori non devono preoccuparsi” dice il CEO Lews Rose.

Non hai ancora provato il software Cryptologic? Prova Intercasino – tutto in italiano.