Secondo alcune voci provenienti dall’Asia i casinò online sarebbero più popolari della lotteria gestita dal governo cinese. Il governo stesso ha iniziato a studiare delle mosse per contrastare il fenomeno in quanto i casinò online non pagano nessuna tassa allo stato mentre la lotteria è una delle fonti principali di entrate.

Questo “problema” è stato riscontrato da diversi governi, Italia e USA per citarne due. In USA come sappiamo il governo ha deciso di contrastare i casinò online bloccando le transazioni via carta di credito. In Italia invece, Aams ha oscurato i siti di famosi bookmakers internazionali dal giorno alla notte senza dare possibilità di avere autorizzazioni per continuare ad operare.

Nel continente asiatico un numero crescente di giocatori si avvicina ai casinò online date le alte probabilità di vincita rispetto alle lotterie nazionali. Le aziende che operano nel settore attendono con ansia la decisione del governo cinese in quanto un’eventuale legalizzazione potrebbe rappresentare una spinta importante specialmente dopo quanto accaduto in USA dopo la UIGEA.